Colpo di coda dell’inverno

Foto: Bruno Fantulin/PIXSELL

L’annunciato fronte freddo di matrice artica ha raggiunto l’area istro-quarnerina e l’interno Paese. Nel pomeriggio di oggi, domenica 14 marzo, dopo un repentino cambio della situazione, ha iniziato a nevicare nel Gorski Kotar e nella Lika, mentre la forte pioggia ha causato rallentamenti nel traffico in Istria, sul litorale croato, nella Croazia nordoccidentale e in Slavonia. L’improvvisa ondata di maltempo ha causato disagi di vario tipo. Nella parte settentrionale della Croazia, soprattutto sopra una certa quota, le abbondanti precipitazioni, abbinate alle basse temperature, hanno dato vita a una vera e propria tempesta di neve. Queste condizioni hanno causato problemi al traffico stradale, rallentamenti e incidenti, in modo particolare sulle strade che attraversano le zone montuose del Gorski kotar e della Lika.

Fra le zone che hanno visto più incidenti c’è l’autostrada A6, che collega Fiume a Zagabria, dove per varie ore c’è stata una colonna di più di due chilometri fra gli svincoli di Delnice e Ravna Gora. Stando alle informazioni condivise dell’Auto club croato (HAK), lungo vari tratti dell’autostrada si andava a 40 chilometri all’onda lungo un’unica corsia. Il tutto, ovviamente, a causa delle abbondanti precipitazioni nevose e degli incidenti che ne sono conseguiti.

Facebook Commenti