Celebrazioni di Bleiburg. L’Austria pensa allo stop

Foto: Zeljko Hladika/24sata/PIXSELL

L’ammirazione per un regime fascista dovrebbe essere vietata a causa del trattato di Stato, secondo il rapporto di una commissione di esperti austriaci. Un puro ricordo dei morti è possibile. Dall’Austria fanno sapere che le celebrazioni del massacro di Bleiburg possono considerarsi alle battute conclusive.
Questi incontri erano stati oggetto di controversie per anni: estremisti e gruppi di destra avevano ripetutamente preso parte alle commemorazioni per i membri del regime croato ustascia uccisi dai partigiani a Loibacher Feld, vicino a Bleiburg. Questi incontri non furono mai ufficialmente vietati, in parte perché  di carattere religioso.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.