Cec 2020. La gaffe di Obersnel, poi le scuse

Lo spettacolo dei Opera Industriale. Foto Željko Jerneić

Una gaffe, poi le scuse. Il sindaco di Fiume Vojko Obersnel ha voluto commentare su Twitter alcune critiche che sono piovute sull’inaugurazione  di Cec 2020. “Leggo tutto il tempo i commenti inerenti all’apertura di Fiume 2020 e invece di rispondere alle critiche posso soltanto inviare il link dello spettacolo a persone come Ruža Tomašić, Marijana Petir o al sito teatar.hr. Sono conscio del fatto che non capiranno nulla, ma questo è un loro problema. Io sono fiero di tutti i partecipanti”, ha scritto il primo cittadino su Twitter. Effettivamente le due politiche della destra croata hanno criticato duramente l’inaugurazione di sabato scorso, ma non il sito Teatar.hr, che ha tratto evidentemente in inganno Obersnel con il titolo: “Inaugurazione di Fiume Cec 2020, ovvero uno dei giorni più vergognosi nella storia moderna croata”. È chiaro che il sindaco non ha letto l’articolo in cui non veniva criticato lo spettacolo, bensì l’assenza del premier Andrej Plenković e del Presidente uscente Kolinda Grabar-Kitarović. Perciò, qualche ora dopo Obersnel ha ritwittato: “Le mie scuse al sito, non ho letto il testo fino alla fine…”.

Facebook Commenti