Croazia, carburanti. Prezzi altalenanti

0
Croazia, carburanti. Prezzi altalenanti

Il governo di Andrej Plenković ha rivisto i prezzi dei carburanti. Nel corso della seduta telefonica dell’Esecutivo svoltasi ieri sono stati definiti i listini che saranno in vigore nei prossimi quattordici giorni. La benzina costa ora 1,34 euro al litro, con un aumento di un centesimo. Per un litro di gasolio per autotrazione invece si devono sborsare 1,46 euro, ossia un centesimo in meno rispetto a ieri. Stessa diminuzione anche per il diesel blu (il gasolio agevolato di cui beneficiano agricoltori e pescatori) il cui prezzo adesso ammonta a 0,96 euro al litro. Il gas naturale, invece, viene venduto al costo massimo di 1,30 euro al chilogrammo (+0,08 euro al kg) mentre per il gas in bombole si devono pagare 1,87 euro al chilogrammo, ossia 9 centesimi in più. Stando al comunicato diffuso dal governo, senza le misure varate ieri dall’Esecutivo i prezzi sul mercato sarebbero molto probabilmente di 1,57 euro per un litro di benzina, di 1,71 euro per il gasolio, di 1,08 per il diesel blu, di 1,55 per un chilogrammo di gas naturale liquefatto e di 2,18 euro per lo stesso gas, ma preconfezionato nelle bombole. In altri termini senza l’intervento governativo i prezzi dei carburante sarebbero ben più salati.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display