Capak: «La terza dose del vaccino è quasi sicura»

Krunoslav Capak, direttore dell'Istituto nazionale per la salute pubblica. Foto: Pixsell

“Probabilmente servirà fare anche la terza dose del vaccino”. Lo ha annunciato Krunoslav Capak, direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica. “Alcuni Paesi hanno cominciato già a farla, come la Turchia  e l’Ungheria. Va detto, però, che si tratta di Paesi dove è stato usato anche il vaccino cinese che offre meno copertura”. Capak ha spiegato che “in questo momento è difficile dire quando inizierà la campagna vaccinale con la terza dose che, secondo gli epidemiologi, servirà soprattutto per le persone immunodepresse.
Anche Alemka Markotić, membro della task force nazionale e direttrice dell’ospedale Fran Mihaljević di Zagabria,  ha commentato la possibilità che i cittadini già vaccinati siano chiamati a farsi inoculare la terza dose. “A livello europeo si sta ancora discutendo di questa eventualità.  In questo momento si sta seguendo la variante Delta e gli esperti raccomandano che la terza dose sia eventualmente somministrata con la nuova generazione dei vaccini, soprattutto per gli anziani, i malati e gli immunodepressi”.

Facebook Commenti