Blaženka Divjak rimane in sella

Bocciata la mozione di sfiducia. Regge al Sabor l’accoppiata HDZ-Popolari

Il ministro della Scienza e dell’Istruzione, Blaženka Divjak. Foto: Luka Stanzl/PIXSELL

Il ministro della Scienza e dell’Istruzione, Blaženka Divjak, rimarrà al suo posto. La mozione di sfiducia presentata dall’SDP, sostenuta pure da HSS, HSU e Barriera umana, e sottoscritta complessivamente da trentuno deputati non ha ottenuto oggi al Sabor un numero sufficiente di voti. Per riuscire a cacciare Blaženka Divjak, insediatasi nell’Esecutivo in quota HNS (pur non essendo iscritta al partito) l’opposizione avrebbe dovuto raccogliere 76 voti. A favore della mozione hanno votato soltanto 55 deputati. Nell’annunciare l’esito della votazione, il presidente del Sabor, Gordan Jandroković, ha puntualizzato che i deputati contrari all’esonero del ministro della Scienza e dell’istruzione sono stati 77, mentre un parlamentare si è astenuto (l’indipendente Željko Lacković). Mercoledì scorso l’opposizione aveva criticato duramente la Presidenza del Sabor per aver relegato il dibattito sulla mozione di sfiducia nei confronti di Blaženka Divjak a notte fonda (la discussione si era protratta fino a dopo le 3 del mattino di giovedì scorso).

Facebook Commenti