Berlino toglie Croazia e Slovenia dalla lista rossa

Una veduta di Rovigno. Foto Željko Jerneić

La Germania ha estromesso Slovenia e Croazia dalla lista rossa dei Paesi ad alto rischio Covid. Lo ha reso noto l’Istituto Robert Koch. Una decisione (entra in vigore domenica 23 maggio a mezzanotte) che era attesa soprattutto in vista della stagione turistica, poiché d’ora in poi tutti coloro che dal territorio croato e sloveno rientreranno sul suolo tedesco non dovranno più recarsi in isolamento della durata di dieci giorni. Finora i viaggiatori potevano interrompere la quarantena dopo cinque giorni dalla presentazione del tampone negativo. Per coloro che rientrano in Germania con l’aereo resta obbligatorio il test PCR negativo prima dell’imbarco. Il tampone non è più necessario per i vaccinati con due dosi o per coloro che sono guaiti dal Covid.
Ricorderemo che questo fine settimana in Germania iniziano le vacanze scolastiche della durata di due settimane che, assieme alla notizia sull’uscita dalla lista rossa, potrebbe portare nelle località di villeggiature slovene e croate un gran numero di turisti tedeschi. Questo vale soprattutto per i centri istriani.

Facebook Commenti