Assemblea dell’Unione Italiana: noti i nomi di tutti i candidati

0
Assemblea dell’Unione Italiana: noti i nomi di tutti i candidati
Foto Željko Jerneić

La Commissione elettorale centrale dell’Unione Italiana, presieduta da Davor Pindulić, ha diffuso i dati provvisori relativi alle candidature per le elezioni per il rinnovo dell’Assemblea e della Consulta dell’UI. Sono pertanto ora noti i nominativi dei candidati di tutte le località, ovvero di tutte le Comunità degli Italiani, a consiglieri dell’Unione Italiana, come visibile dalla tabella inviataci dalla Commissione elettorale centrale che pubblichiamo a lato.
Dalla tabella si può evincere che risultano eletti già fin d’ora 43 consiglieri in rappresentanza di 39 sodalizi. Si è ripetuto, infatti, in parte il fenomeno delle candidature bloccate specie nelle Comunità minori. Va rilevato inoltre che la tendenza al candidato unico nelle varie CI è trasversale alle diverse correnti d’opinione presenti nella scorsa Assemblea dell’Unione Italiana, ovvero sia a quella che perorava cambiamenti drastici sia a quella che esortava a una maggiore attenzione alla tempistica e al rispetto delle scadenze elettorali, lasciando le modifiche allo Statuto alla prossima assise.
Le elezioni, come è noto, avranno luogo domenica 26 giugno. Gli elettori della Comunità Nazionale Italiana saranno chiamati a votare anche per le massime cariche dell’UI. Inoltre in molte Comunità degli Italiani si terranno in concomitanza con le elezioni per l’Unione Italiana anche quelle per il rinnovo delle Assemblee dei sodalizi.
Come abbiamo già scritto la Commissione elettorale centrale dell’Unione Italiana ha convalidato tre delle quattro candidature pervenute per le elezioni per le massime cariche dell’UI. Sono state convalidate entrambe le candidature per la carica di presidente dell’Unione Italiana, ossia quelle di Maurizio Tremul e Felice Žiža. Per quanto concerne le elezioni per la carica di presidente della Giunta esecutiva dell’Unione è stata convalidata soltanto la candidatura di Marin Corva. Non è stata convalidata, infatti, la candidatura di Aleksandar Sandro Damiani, per numero insufficiente di firme valide. Il candidato a presidente della Giunta esecutiva, stando al Regolamento, avrebbe dovuto presentare – come ha rilevato Davor Pindulić – un numero minimo di 80 sottoscrizioni valide per quanto concerne le Comunità degli Italiani della Croazia. Eliminate le firme definite non valide dalla Commissione elettorale centrale ne sono rimaste solamente 64 valide. Troppo poche. Ferma restando la sola candidatura di Marin Corva di fatto è già noto il nominativo del prossimo presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana con la riconferma scontata del presidente uscente.
Ieri pomeriggio Aleksandar Sandro Damiani ha diramato un comunicato stampa nel quale ha rilevato che “ad un’attenta analisi”, da lui condotta, delle schede-moduli, si evince che “non vi sono stati tentativi truffaldini” nei suoi confronti. Damiani ha rilevato che molti connazionali, infatti, hanno firmato il modulo di sostegno al candidato per il presidente della Giunta esecutiva sia per lui che per Marin Corva. D’altronde, ha sostenuto Damiani, rilevando di non dirlo “a mo di giustificazione”, come “non sospettare ‘giochi sporchi’, dopo che tutto l’iter dell’indizione delle elezioni è stato contrassegnato dal totale mancato rispetto delle procedure previste dallo Statuto, da me precedentemente denunciato”.
Il candidato alla carica di presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana, Marin Corva inizierà oggi i suoi incontri elettorali. Alle ore 18 il candidato sarà alla Comunità degli Italiani di Castelvenere dove incontrerà gli elettori di Castelvenere e Momiano. Alle ore 21 Marin Corva avrà un incontro elettorale nella sede della Comunità degli Italiani di Gallesano.

Inviti al voto entro il 15 giugno

Ricordiamo che lo scadenzario, approvato dall’Assemblea dell’UI, prevede che gli inviti al voto vengano inviati agli elettori entro il 15 giugno 2022, mentre la stampa e la distribuzione delle schede elettorali da parte delle Comunità degli Italiani dovrà essere effettuata entro il 20 giugno.
La campagna elettorale, lo ricordiamo, è iniziata già il 2 giugno scorso, ai sensi dello scadenzario, mentre il 25 giugno 2022 sarà giornata di silenzio elettorale.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display