Istroveneto, patrimonio culturale immateriale: sì della Croazia

Venerdì sera, durante la X edizione del Festival dell’Istroveneto, IX edizione del Festival canoro Dimela Cantando, Lorella Limoncin Toth, a nome del Ministero della Cultura della Croazia, ha annunciato che proprio il 17 settembre, su iniziativa dell’Unione Italiana e della Regione istriana, l’Istroveneto è stato iscritto nel Registro del patrimonio culturale immateriale della Croazia.
Dopo la sua registrazione in Slovenia grazie all’azione dell’Unione Italiana, la CNI ha  raggiunto un nuovo storico obiettivo”, lo scrive Maurizio Tremul, presidente dell’UI, in un post su Facebook.. “Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a fare in modo di tagliare questo traguardo”, conclude Tremul.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.