Anche gli ultimi soldati Usa hanno lasciato l’Afghanistan

Gli Usa hanno completato il ritiro delle truppe dal Paese mettendo fine a 20 anni di guerra. Talebani in festa a Kabul, sparano in aria per celebrare la partenza dei militari americani. Il segretario di stato Antony Blinken annuncia lo spostamento della sede diplomatica a Doha, in Qatar e si dice disponibile a lavorare con i talebani “se manterranno gli impegni”. Biden nel mirino dei repubblicani, che lo accusano di aver abbandonato circa 200 cittadini Usa in Afghanistan. Oggi il presidente Usa parlerà al Paese.
È stato il generale Chris Donahue, comandante della 82.esima divisione aviotrasportata, l’ultimo militare americano a lasciare l’Afghanistan. Insieme a lui l’Ambasciatore statunitense a Kabul, Ross Wilson. All’alba del 31 agosto, gli Stati Uniti hanno completato il ritiro dal Paese, concludendo così, dopo 20 anni, la guerra più lunga della storia americana. Sono circa 122mila le persone evacuate dagli americani da quando è iniziato il ponte aereo dall’Afghanistan il 14 agosto. Fra loro vi sono circa 5.400 cittadini statunitensi, ha detto il generale William Taylor al briefing del Pentagono. I talebani hanno proclamato la “piena indipendenza” dell’Afghanistan dopo la partenza dell’aeroporto di Kabul delle ultime truppe Usa.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.