All’ospedale Dubrava di Zagabria un centinaio i pazienti vaccinati

L'Ospedale Dubrava di Zagabria

Anche in Croazia si registrano casi d’infezione dal coronavirus a vaccinazione effettuata. “Dal primo gennaio al 16 aprile scorsi all’Ospedale Dubrava di Zagabria abbiamo avuto 1.936 pazienti di cui 97 erano stati vaccinati: per la precisione 85 avevano ricevuto la prima dose e 12 anche il richiamo”, ha dichiarato l’infettivologa Nikolina Bušić. Il 5 per cento dei pazienti è stato ricoverato nel Reparto Covid nonostante l’immunizzazione. “Nella gran parte dei casi il contagio – ha spiegato Bušić – è avvenuto nell’arco di uno o due giorni dalla somministrazione del siero. “Perché il vaccino faccia effetto ci vogliono due settimane dalla prima dose, spiegano gli esperti. Se prima nei Reparti Covid si trovavano in cura soprattutto anziani, ora al loro posto ci sono persone più giovani, di età compresa tra i 40 e i 65 anni. Attualmente 2.198 persone necessitano di cure ospedaliere di cui 213 sono attaccate al respiratore.

Facebook Commenti