Aladrović: «Operatori turistici e no vax: palese incompatibilità»

Un cameriere dietro al bancone del bar. Foto Roni Brmalj

Il legame tra turismo e vaccinazione è stato sottolineato dal ministro del Lavoro, Josip Aladrović, il quale, premettendo che non ci saranno misure di coercizione nei confronti degli operatori turistici per costringerli a immunizzarsi, si è chiesto quanto sia realistico che un lavoratore che non desidera un minimo di tutela sanitaria operi nell’industria dell’ospitalità, un settore al quale lo Stato concede incentivi. Una domanda retorica la sua a evidenziare la connessione tra economia e vaccinazione. Nessun obbligo formalmente per l’immunizzazione, ma pressioni su tutti i fronti facendo leva in particolare sui ristori: è questo che si evince dalle dichiarazioni degli esponenti del governo.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.