Al via il tradizionale Raduno dei Fiumani (foto e video)

0
Al via il tradizionale Raduno dei Fiumani (foto e video)

“Labirinti e porti di Paolo Santarcangeli“ s’intitola il Convegno di studi, tenutosi stamani
nell’Aula consiliare in Corso, con il quale si è dato il via al Raduno dei Fiumani 2022,
organizzato dall’Associazione Fiumani Italiani nel Mondo – Libero Comune di Fiume in
Esilio (AFIM-LCFE), che si protrarrà fino al 3 novembre. Dopo aver “riportato a casa” lo
scrittore fiumano esule Enrico Morovich, dedicandogli quello dell’anno scorso, questa volta
autorevoli studiosi italiani e croati hanno voluto ricordare, con particolare riferimento al
volume bilingue “In cattività babilonese”, edito dalla CI di Fiume in collaborazione con
l’AFIM-LCFE, la figura del fiumano ed ebreo Paolo Santarcangeli. Il libro, scritto nel 1987,
nel quale l’autore racconta il suo primo esilio da Fiume, dovuto alle leggi razziali, è stato
tradotto in lingua croata dall’ex Ambasciatore della Repubblica di Croazia in Italia, Damir
Grubiša e curato dal direttore del Museo civico di Fiume, Ervin Dubrović. Successivamente
ai saluti e ringraziamenti iniziali della presidente della CI, Melita Sciucca e del presidente
della succitata Associazione, Franco Papetti, nonché degli interventi del professor Luca
Malatesti a nome della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Fiume, del
rappresentante della CNI presso l’Assemblea della Regione litoraneo-montana, Ivo Vidotto,
dell’assessore alla cultura, Ivan Šarar e di coloro che, impossibilitati a presenziare all’evento, li
hanno inviati per iscritto, rispettivamente il Console generale d’Italia a Fiume, Davide
Bradanini, il presidente dell’UI, Maurizio Tremul e il presidente dell’Università popolare di
Trieste, Emilio Fatovic, la parola è passata allo scrittore, saggista e giornalista Diego
Zandel, in veste di moderatore. L’autore ha introdotto gli avvincenti contributi del
professore ordinario di Lingua e letteratura ungherese presso l’Università di Udine, Roberto
Ruspanti, del professor Francesco De Nicola, presidente della “Dante Alighieri”Comitato di
Genova, delle professoresse Gianna Mazzieri Sanković, Martina Sanković Ivančić e Corinna
Gerbaz Giuliano del Dipartimento di Italianistica della Facoltà di Lettere e Filosofia di
Fiume, della professoressa ordinaria in quiescienza dell’Università degli Studi “Juraj Dobrila”
di Pola, Elis Deghenghi Olujić, del professore emerito di Letteratura italiana presso
l’Università di Trieste, Elvio Guagnini, del già citato direttore dell’ente museale, Ervin
Dubrović, dell’autore, formatore e redattore nell’ambito umanistico con Loescher, Johnny
Bertolio e del sunnominato ex Ambasciatore, Damir Grubiša (in collegamento online).

Il servizio completo sulla Voce in edicola mercoledì 2 novembre, o in formato digitale. Clicca qui e abbonati.


S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display