Addio a Larry King: il leggendario presentatore aveva 87 anni

Larry King. Foto: Wikipedia

È scomparso Larry King, leggendario commentatore radiofonico e tv. Il giornalista, che era stato ricoverato in ospedale per il Covid tre settimane fa si è spento al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles. Secondo il comunicato che ne ha annunciato la scomparsa, i dettagli dei funerali del celebre giornalista, che aveva alle spalle una carriera lunga durata 63 anni, verranno annunciati in seguito. King, 87 anni, era stato fin da subito considerato un paziente ad alto rischio perché soffriva di diabete di tipo 2 e aveva avuto una lunga storia di problemi medici, tra cui diversi attacchi di cuore e un cancro ai polmoni. King, all’anagrafe Lawrence Harvey Zeiger, era nato nel 1933. Aveva esordito nel mondo dei mass media nel 1957, lavorando come disc-jockey presso una stazione radio di Miami Beach, in Florida. Fu in quel periodo che, dietro consiglio del suo manager, cambiò il suo cognome in King. Nel 1978 divenne commentatore di partite di football americano, ma il successo arrivò nel 1985 con la nascita del suo talk show, il ‘Larry King Live’, in onda sulla CNN per 25 anni. Nel corso della sua carriera, King ha fatto oltre 50mila interviste. Noto per le sue maniche di camicia arrotolate, cravatte multicolori, bretelle e grandi occhiali, si era ritirato nel 2010 dopo aver intervistato tutti i presidenti degli Stati Uniti dal 1974, leader mondiali come Yasser Arafat e Vladimir Putin, celebrità del calibro di Frank Sinatra, Marlon Brando e Barbra Streisand. Aveva poi continuato a realizzare interviste per il proprio sito web e nel 2012 aveva iniziato a ospitare il “Larry King Now” su Ora TV, una rete digitale on-demand che aveva co-fondato. Larry King si è sposato otto volte ed è stato anche fidanzato con il ministro Rama Fox dal 1992 al 1995. Ha avuto cinque figli, dei quali Andy e Chaia sono morti nel 2020, rispettivamente a seguito di un attacco cardiaco e per un tumore ai polmoni. Gli altri 3 figli non hanno potuto visitarlo durante il suo ricovero in ospedale, a causa delle rigide misure sanitarie per il Covid del Cedars Sinai Medical Center.

Facebook Commenti