A Colmo (Hum) c’è il Festival della canapa industriale

Colmo (Hum) è la città più piccola al mondo. Foto Tomislav Miletic/PIXSELL

Cambia la data, ma la tradizione resta. Oggi, sabato, Colmo (Hum), nell’Istria centrale, il più piccolo comune del mondo, ospita la quinta edizione del Festival della canapa industriale, una kermesse dedicata a una pianta che nella società suscita ancora diverse controversie soprattutto per la scarsa conoscenza della materia. Il suo nome viene spesso e volentieri legato alla locuzione “droghe leggere”. Tuttavia alcune delle varietà botaniche di questa pianta non hanno proprio niente a che vedere con l’uso ricreativo in questione. La Canapa Sativa, la varietà più diffusa, può essere suddivisa in due sottospecie differenti: l’una contiene alte concentrazioni di THC, la sostanza psicotropa; l’altra ne è priva, ed è questa la varietà che incontra l’industria da un lato e la medicina dall’altro. Gli usi della canapa industriale sono così molteplici che in alcuni ambienti viene detta “maiale vegetale”, traendo spunto dall’immaginario comune in cui del maiale non si butta via niente…
Così a Colmo, nella parte fieristica, i visitatori avranno modo di vedere di tutto: olio, farina, tè, formaggio con canapa, biscotti, crackers, pane alla canapa, diversi paté, burger con pane alla canapa e perfino superalcolici come il gin alla canapa. Gli organizzatori per l’anno prossimo annunciano la semina di un campo di canapa industriale in modo da mostrarne ai visitatori crescita e sviluppo. Nell’ambito del Festival, alle 15 Dejan Heranda parlerà della canapa come alimento e come medicina per la salute.

Facebook Commenti