Zagabria riscopre l’Italia nel vino, nel cibo e nella musica

0
Zagabria riscopre l’Italia nel vino, nel cibo e nella musica

Nel ristorante Muzej di Zagabria si è tenuta una degustazione di vini dal titolo “Italia nel vino, nel cibo e nella musica”. A organizzare l’evento sono stati la Comunità degli Italiani di Zagabria e l’Associazione Vinoljupci, con il sostegno della Camera di Commercio Italo-Croata e dell’Ambasciata della Repubblica d’Italia. Con questo incontro si è voluto sottolineare l’importanza della pluridecennale e proficua collaborazione tra Italia e Croazia in numerosi campi economici e culturali, con particolare attenzione alla minoranza italiana a Zagabria. Proprio per questo motivo, nella sala di degustazione sono stati presentati i vini di rinomati viticoltori istriani: Benvenuti, Kozlović, Cattunar, Degrassi e Capo, con l’aggiunta dell’acqua Romerquelle. I visitatori hanno avuto pure l’opportunità di degustare il Prosecco Italiano DOC rosa, prodotto dal Consorzio per la Tutela del Denominazione Prosecco DOC di Treviso, che ha anche annunciato la fiera Prosecco Days che si terrà a ottobre all’Hotel Dubrovnik di Zagabria e che dovrebbe ospitare ben 25 enologi italiani, produttori del Prosecco DOC. Sono intervenuti all’evento pure Irena Lučić, leader dell’associazione Vinoljupci, Daniela Dapas, presidente della Comunità degli Italiani di Zagabria, Andrea Perkov, direttore della Camera di Commercio Italo-Croata, Pierfrancesco Sacco, Ambasciatore della Repubblica Italiana a Zagabria, e Furio Radin, vicepresidente del Sabor e deputato della CNI.

Il servizio completo sulla Voce in edicola venerdì 1 ottobre, o in formato digitale. Clicca qui e abbonati

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display