Scandalo di Vukovar. Il segretario di Stato Sučić si dimette

Il ministro della Difesa Tomo Medved con Stjepan Sučić. Foto: Igor Soban/PIXSELL

Il segretario di Stato presso il ministero della Difesa, Stjepan Sučić si è dimesso  a causa del “comportamento inappropriato avuto a Vukovar”, quando è stato fermato per disturbi all’ordine e alla quiete pubblica assieme a un altro uomo. “Per il mio comportamento inappropriato a Vukovar, chiedo scusa all’opinione pubblica croata e a tutti quelli che ho ferito con il mio gesto o dichiarazione”, ha scritto Sučić in un comunicato stampa.
Il 61.enne Sučić, assieme a Krunoslav Šeremet, direttore del Centro memoriale di Vukovar, sono stati sorpresi nelle prime ore di sabato 28 novembre a consumare bevande alcoliche in un locale della “Stalingrado croata”, violando così la chiusura dei bar prevista dalle nuove misure anti-Covid scattate in Croazia qualche ora prima. Gli agenti di Polizia hanno dovuto usare la forza per calmare i bollenti spiriti del segretario di Stato e del suo amico. Addirittura è stato richiesto l’intervento delle forze speciali della Polizia, che hanno tradotto i due in Questura. Il 61.enne Sučić, inoltre, con il suo comportamento focoso ha causato anche danni all’inventario della stazione di Polizia di Vukovar. Dopo qualche ora il segretario di Stato e il direttore del Centro memoriale di Vukovar sono stati rilasciati: sono stati denunciati per il disturbo alla quiete pubblica.

Facebook Commenti