Auto elettriche. Bugatti passa a Rimac?

Il 32.enne Mate Rimac, fondatore della Rimac automobili

Per ora non ci sono ancora dichiarazioni ufficiali, ma solo voci di corridoio: fanno sapere che il Gruppo Volkswagen starebbe trattando per cedere il marchio Bugatti a Rimac automobili, in cambio di una quota della società produttrice di auto elettriche. Attualmente VW detiene anche Porsche, la quale a sua volta possiede il 15,5% di Rimac. Le fonti affermano che i vertici di Volkswagen avrebbero già approvato l’accordo, ma non c’è ancora alcuna firma effettiva: a riportarlo è “Car Magazine”. Ma il marchio croato di Mate Rimac collabora anche con Hyundai e ha messo a punto una piattaforma per supercar elettriche che fornisce a terzi, tra cui l’Automobili Pininfarina.
Un marchio come Bugatti cozza con le strategie a lungo termine di Volkswagen, ribadisce il sito automoto.it, che sta puntando fortemente sull’elettrificazione, ma anche sulla guida autonoma e sulla digitalizzazione. Non è da escludere, peraltro, che un’eventuale operazione possa comportare l’acquisizione da parte di Porsche di una quota maggiore della Rimac, con possibili interessanti sinergie sul fronte dell’elettrico.
Fondata nel 2009, l’azienda croata impiega ad oggi 900 dipendenti specializzati in meccanica elettrica ad alte prestazioni. La scorsa settimana a Zagabria, Mate Rimac ha annunciato una grossa sorpresa, senza però scendere nei dettagli. In quell’occasione, ha detto soltanto che prevede di aprire ulteriori 400 posti di lavoro.

Facebook Commenti