Coronavirus nel mondo: 4 persone su 10 chiuse in casa

Il lavoro da casa è diventato ormai una consuetudine. Foto Igor Kralj/PIXSELL

Più di 3,38 miliardi di persone nel mondo sono chiuse in casa o sottoposte comunque a limitazioni di movimento o a misure di isolamento sociale nella lotta alla pandemia di coronavirus. Si tratta in pratica di quattro persone su 10, il 43% della popolazione della terra di 7,79 miliardi, secondo una stima dell’Afp.
La provincia cinese dell’Hubei e il suo capoluogo Wuhan, il primo epicentro del nuovo coronavirus, sono stati i primi a introdurre misure di confinamento alla fine di gennaio. Mentre la provincia dell’Hubei ricomincia ad aprirsi dopo mesi di isolamento, nelle ultime settimane le restrizioni si sono moltiplicate in tutto il mondo . Dopo la metà di marzo, l’impennata di chiusure e divieti. Al 18 marzo queste misure riguardavano oltre 500 milioni di persone. Il 23 questo numero è salito a più di un miliardo di persone, e più di due miliardi solo un giorno dopo.  Il 25 marzo più di tre miliardi di persone sono state colpite da misure di confinamento in qualche forma. Ad oggi almeno 3,381 miliardi di persone in circa 78 Paesi e territori sono state chiamate a rimanere a casa.

Facebook Commenti