2 giugno. Croazia e Italia insieme per la pace (foto)

0
2 giugno. Croazia e Italia insieme per la pace (foto)

Il 2 giugno si celebra l’anniversario di quando nel 1946 il popolo italiano, tramite referendum, ha scelto la forma della Repubblica. È per quanto successo 76 anni fa che giovedì sera a Zagabria, all’Ambasciata italiana, croati e italiani hanno festeggiato assieme anche con lo sguardo rivolto al futuro che, stando al discorso dell’Ambasciatore, Pierfrancesco Sacco, è più che roseo per i rapporti tra i due Paesi.
Dopo le congratulazioni alla Croazia per l’imminente entrata nell’eurozona, l’Ambasciatore ha ricordato la serietà della situazione nella quale l’Europa si è ritrovata, quando dopo due anni di pandemia e i terremoti che hanno colpito la Croazia, ci si è ritrovati con una guerra alle porte di casa.

“Ci stringiamo con solidarietà e vicinanza al popolo ucraino in questo momento così difficile della sua storia. L’Italia e la Croazia sono in prima linea nell’assistenza finanziaria, umanitaria e militare all’Ucraina e nel promuovere gli sforzi di pace”, ha detto l’Ambasciatore, che parte dall’unità d’intenti dei due Paesi per raggiungere l’obiettivo della pace per raccontare poi tutta una lunga serie di altri ambiti dove Italia e Croazia hanno obiettivi comuni, al raggiungimento dei quali lavorano in perfetta sincronia.

La volontà di rafforzare i rapporti tra i due Paesi emerge anche dal commercio bilaterale, che l’anno scorso ha raggiunto i 5,9 miliardi di euro. “La qualità di dinamismo e complementarietà dei nostri mercati hanno fatto sì che l’Italia sia il primo mercato croato per export e il secondo per gli scambi commerciali”, ha sottolineato Sacco.

Al termine della dell’evento si è svolta la cerimonia di consegna dell’Ordine della stella d’Italia a Dolores Libanore (trent’anni all’Ambasciata di Zagabria) e a Morana Čale (docente di letteratura italiana alla Facoltà di lettere e filosofia a Zagabria).

Il servizio completo sulla Voce in edicola venerdì 3 giugno, o in formato digitale. Clicca qui e abbonati.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display