Ucraina, Lavrov: «Piano di pace Italia non è serio»

0
Ucraina, Lavrov: «Piano di pace Italia non è serio»

Il piano di pace italiano sull’Ucraina “non è serio”. Da Mosca arriva una nuova bocciatura, questa volta dal ministro degli Esteri Sergei Lavrov, dopo che due giorni fa si era espresso contro il vice presidente del Consiglio di sicurezza Dmitry Medvedev. “Nessuno ci ha consegnato niente, possiamo solo essere guidati dalle speculazioni, dalle descrizioni di questa iniziativa che appaiono sui media”, ha esordito Lavrov, in un’intervista a Rt arabic. Salvo poi aggiungere: “Per quanto ne so, dice che la Crimea e il Donbass dovrebbero far parte dell’Ucraina ricevendo ampia autonomia. Bene, politici seri che vogliono ottenere un risultato e non si impegnano in autopromozione davanti agli elettori non possono proporre queste cose”.

Nei giorni scorsi era stato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov ha render noto di non aver “ancora visto” il piano italiano. “Speriamo che ci venga consegnato attraverso canali diplomatici e familiarizzeremo con esso”, aveva affermato.

Da parte sua, Medvedev aveva bocciato il piano definendolo basato su “fake”. “L’Occidente ha abbracciato il desiderio di creare ‘piani di pace’ che dovrebbero portare a una soluzione della crisi in Ucraina. E andrebbe bene se si trattasse di avanzare opzioni che almeno in qualche modo tengano conto della realtà. Ma questo è solo un puro flusso di coscienza”, ha scritto.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display