Russia: «La vittoria dell’Ucraina è un’illusione, l’Occidente se ne pentirà»

0
Russia: «La vittoria dell’Ucraina è un’illusione, l’Occidente se ne pentirà»

(Adnkronos) – L’invio di altri carri armati all’Ucraina “non cambierà fondamentalmente niente”, ha affermato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, mentre i ministri della Difesa dei Paesi alleati sono riuniti a Ramstein, in Germania, per concordare nuovi rifornimenti di armi all’Ucraina. L’Occidente “si pentirà di aver creduto all’illusione” che l’Ucraina possa vincere sul campo di battaglia. “Abbiamo detto ripetutamente che tali rifornimenti non cambieranno fondamentalmente nulla, ma anzi aggiungeranno problemi all’Ucraina e agli ucraini”, ha affermato Peskov per cui l’invio di altre armi “provocherà una spirale” di violenza.

Quanto alle relazioni tra Stati Uniti e Russia sono attualmente ”al livello più basso mai raggiunto nella storia”, ha affermato il portavoce del Cremlino. ”Non c’è alcuna speranza che possano migliorare”, ha aggiunto Peskov, secondo quanto riporta la Ria Novosti.

Intanto Mosca cerca di consolidare le alleanze con i Paesi dell’Est. Il presidente Vladimir Putin ha avuto un colloquio telefonico con il presidente kazako Kassym-Jomart Tokayev, riporta la Ria Novosti spiegando che i due leader hanno discusso di come rafforzare la collaborazione bilaterale e del partnerariato strategico tra i due Paesi. Come spiega il Cremlino, Putin e Tokayev hanno anche parlato della cooperazione in ambito energetico.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display