Mappa Ecdc: in rosso scuro Croazia, Slovenia, Italia e sempre più Europa

0
Mappa Ecdc: in rosso scuro Croazia, Slovenia, Italia e sempre più Europa

Niente di nuovo nella mappa aggiornata del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). Croazia e Slovenia continuo a rimanere in rosso-scuro. Anche l’Italia continua a rimanere ormai completamente in rosso scuro, il colore che segna il massimo rischio epidemiologico per Covid-19. Ma il rosso scuro avanza sempre di più e ha ormai quasi conquistato l’Europa, secondo l’ultimo aggiornamento dell’agenzia Ue con sede a Stoccolma. Tutta l’Europa Occidentale e Meridionale sono in rosso scuro, insieme alla Scandinavia, ai tre Stati Baltici e a gran parte dell’Europa Centro-Orientale.
Il rosso scuro conquista metà Romania, che la scorsa settimana era ancora per intero in rosso più chiaro, fascia che segnala un rischio un po’ meno grave, e l’Ungheria ora cede per intero il suo territorio al rosso scuro. La Polonia ha ancora una predominanza del colore rosso chiaro, ma la tonalità più scura si rileva in diversi suoi territori. Nessuna regione è gialla o verde, i colori che segnalano un rischio minore.
La mappa è tuttora basata solo sul numero di casi positivi, che con la variante Omicron stanno salendo ovunque, registrati in 14 giorni ogni 100mila abitanti, e sulla percentuale dei test positivi sul totale dei test fatti.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display