Colloquio Lavrov-Kuleba in Turchia: «Nessun progresso»

0
Colloquio Lavrov-Kuleba in Turchia: «Nessun progresso»

(Adnkronos) – “Purtroppo non c’è stato alcun progresso nell’incontro con Lavrov” e ”non sono stati compiuti passi in avanti sul cessate il fuoco”. Così il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba, nel corso di una conferenza stampa al termine del suo incontro con l’omologo russo Sergei Lavrov ad Antalya, in Turchia. L’obiettivo dell’Ucraina, ha ricordato Kuleba. è quello di organizzare un corridoio umanitario da Mariupol e di raggiungere una tregua di 24 ore.

“Io ho fatto del mio meglio, perché sono qui per una soluzione diplomatica alla tragedia umanitaria che sta avvenendo sul campo di battaglia e nelle città assediate”, ha detto ancora Kuleba dicendosi “pronto a nuovo incontro con Lavrov in questo formato se ci sono le prospettive per una discussione sostanziale e per trovare soluzioni per la pace e la sicurezza dell’Ucraina. “Sono pronto a continuare questo impegno con lo scopo di porre fine alla guerra in Ucraina, fermare le sofferenze dei civili ucraini e liberare i nostri territori dalle forze di occupazione russe”, ha aggiunto Kuleba.

Prima di questo atteso vertice, il più alto a livello diplomatico dall’inizio del conflitto, il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha avuto un incontro bilaterale con il ministro ucraino Kuleba e poi con il ministro russo Lavrov. L’obiettivo è quello di aprire la strada a un incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e quello ucraino Volodymr Zelensky, ha detto il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, spiegando che ”il nostro scopo principale è quello di riunire i tre leader”, riferendosi anche al presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Il ministro degli Esteri ucraino Kuleba ha annunciato dal canto suo di aver sentito nuovamente il segretario di Stato americano, Antony Blinken. “Grati agli Stati Uniti per il nuovo pacchetto di sanzioni dure contro la Russia – ha scritto il capo della diplomazia di Kiev su Twitter – La pressione deve aumentare fino a quando la Russia non porrà fine alla sua aggressione brutale e ai barbari crimini di guerra contro gli ucraini”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display