Caldo record in Inghilterra, raggiunti i 39,1 gradi

0
Caldo record in Inghilterra, raggiunti i 39,1 gradi

(Adnkronos) – È la giornata più calda mai registrata nel Regno Unito dove a Charlwood, nel Surrey, sono stati raggiunti i 39,1 gradi centigradi. Charlwood è un villaggio nel distretto di Mole Valley nel Surrey, a circa sei chilometri dall’aeroporto di Gatwick. Lo riferisce il Met office, parlando però di un ‘record provvisorio’ perché si prevede che le temperature saliranno ancora nel corso della giornata e potrebbero toccare i 42 gradi centigradi. Finora la temperatura più alta mai registrata in Gran Bretagna era di 38,7°C, toccata nel 2019 al Cambridge Botanic Garden. Quella tra lunedì e martedì è stata anche la notte più calda per i britannici, con le temperature che non sono scese al di sotto dei 25 gradi centigradi. Il record notturno è stato raggiunto a Kenley nel Surrey dove sono stati toccati i 25,8 gradi centigradi.

Un’ondata di caldo estremo, con tanto di allarme rosso diramato per la prima volta nel Paese e rischio di morte. Fino a domani, quando invece il Met office ha diramato un allarme giallo per i temporali previsti nel sud dell’Inghilterra dalle 13 alle 21. Che faranno sì abbassare le temperature, ma anche disagi per i forti acquazzoni.

Tra le città più calde c’è anche Londra, dove prima delle 10 si registravano già più di 35 gradi. I trasporti nella capitale hanno registrato un 30 per cento di passeggeri in meno rispetto al giorno precedente, dopo che il Transport for London ha consigliato di ”mettersi in viaggio solo se strettamente necessario”. Cancellate anche diverse corse dei treni a nord e a sud di Londra. Disagi nei trasporti per il caldo sono stati registrati anche all’aeroporto di Luton, costretto a sospendere i voli, mentre nel Cambridgeshire la polizia ha chiuso una strada a doppia corsia che si è deformata come uno ‘skatepark’ a causa delle alte temperature.

Intanto la Bbc ha diffuso un’analisi dalla quale emerge che le persone che vivono nelle aree più svantaggiate del Regno Unito sono quelle che rischiano di soffrire di più il caldo. Secondo la stime dell’emittente si parla di sei milioni di persone che vivono in luoghi a rischio di calore più elevato durante i mesi estivi.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display