Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Umago, primo posto in solitaria

    Umago, primo posto in solitaria Željko Jerneić

    FIUME | L’Umago è da solo in vetta alla classifica dopo sei giornate della Premier League di pallamano, unica squadra a punteggio pieno. Nella gara interna contro il Dubrava, con cui divideva la prima e la seconda posizione, la formazione allenata da Boris Lisica ha fatto vedere il meglio di sé, vincendo per 33-30 dopo essere stata in vantaggio per quasi tutta la durata del match, ad eccezione delle battute iniziali. Al 39’ gli istriani erano avanti anche di 8 gol e fino alla conclusione non hanno permesso che gli ospiti zagabresi riaprissero il discorso. “Se non ci sono giocatori infortunati possiamo battere chiunque. Non abbiamo una rosa titolare come quella del Dubrava che ci permetta molte rotazioni, ma in compenso ci sono nelle nostre file degli uomini esperti e, soprattutto, un grande affiatamento nel gruppo”, sono le parole di Lisica che, a differenza di un anno fa quando la sua squadra era già in pesante ritardo in classifica, si trova nella situazione di dover constatare che gli stanno andando tutte in bene. In gare come questa contro un’avversaria particolarmente forte è indispensabile il contributo delle colonne. Tomislav Severec ha chiuso la gara con 12 gol e 5 assist, seguito da Josip Maršan e Tomislav Bošnjak, con 6 gol ciascuno. Eccellente anche la prestazione del portiere Blaž Vončina, autore di 14 parate di cui alcune nei momenti in cui l’Umago ha poi creato il distacco decisivo.
    Nel prossimo turno l’Umago sarà ospite del neopromosso Rudan Labin. La settima giornata offrirà un altro derby, quello tra Zamet e Poreč. La sfida tra Poreč e Rudan, in programma sabato scorso, era stata rinviata a causa dell’inagibilità del Veli Jože. Il recupero è in programma il 14 novembre.
    Lo Zamet, intanto, stenta a decollare, nonostante i rinforzi delle ultime settimane. I fiumani sono stati sconfitti a Vinkovci dallo Spačva per 26-24 in una gara che ha visto gli slavoni sempre avanti nel punteggio. Si è arrivati al riposo sul 14-11, un distacco che nella ripresa sarebbe salito anche a 5 lunghezze, amministrato dai padroni di casa fino al suono della sirena.
    Appena arrivato, Filip Glavaš ha segnato 6 gol ed è stato il miglior realizzatore nello Zamet. L’ala destra è tornata nel club fiumano pochi giorni fa dopo due stagioni trascorse al Varaždin. Per quanto riguarda la trasferta a Vinkovci, il rendimento del mancino fiumano è l’unica nota positiva. Tra i marcatori troviamo Patrik Martinović con 5 e Nikola Njegovan con 4 gol. Dopo la quinta sconfitta in sei partite lo Zamet è penultimo in classifica.

    Risultati
    Gorica-Rudar 25-25, Spačva Vinkovci-Zamet 26-24, Umago-Dubrava 33-30, Sesvete-Varaždin 32-20, Poreč-Rudan Labin rinviata al 14 novembre.
    Classifica
    Umago 12, Sesvete 10, Dubrava
    10, Rudan Labin 6 (una partita
    in meno), Spačva Vinkovci 6,
    Poreč 5 (una partita in meno),
    Rudar 3, Varaždin 3, Zamet 2,
    Gorica 1.


    KO anche lo Zamet femminile
    Le pallamaniste fiumane sono tornate a mani vuote dalla trasferta a Varaždin. Il Koka si è rivelato troppo forte e il risultato lo conferma. È finita 32-21 la sfida tra il Koka e lo Zamet, in profonda crisi. Oltre ai risultati, c’è anche una situazione societaria critica e mercoledì, nel turno infrasettimanale, lo Zamet non potrà permettersi di sbagliare con il Trešnjevka, una delle dirette concorrenti in zona retrocessione. Nelle cinque partite disputate le fiumane hanno conquistato appena due punti. Contro il Koka soltanto Nika Bukvić ha avuto uno score che merita menzione, 7 gol, ma su 13 conclusioni.
    Sempre nei quartieri bassi c’è l’Umago, che a differenza dello Zamet è riuscito a vincere. Il primo successo stagionale è arrivato in casa contro l’Osijek, superato per 30-27. Le migliori sono state Nataša Miočinović con 7, Ana Jajčević con 6 e Lena Ljubić con 5 gol, ma occorre sottolineare anche le 11 parate di Lucija Blašković. Nel prossimo turno le umaghesi affronteranno in trasferta il Bjelovar. (lv)

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Lunedì, 05 Novembre 2018 11:37