Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Istra 1961 corsaro. Rudeš battuto 3-0

    Istra 1961 corsaro. Rudeš battuto 3-0 Dalibor Urukalovic/PIXSELL

    ZAGABRIA | L’Istra 1961 torna con il bottino pieno da via Kranjčević, dove, nell’ambito del nono turno di Prima Lega, supera il fanalino di coda Rudeš per 3-0. Per Curro Torres, al secondo tentativo, è la prima vittoria in campionato sulla panchina della squadra polese, che con i tre punti di ieri supera in classifica l’Inter di Zaprešić e al primo giro di boa agguanta l’ottavo posto. “Man of the match”, come direbbero gli inglesi, è il capitano Marin Grujević, i quale prima porta in vantaggio i suoi al 23’ e poi al 42’ serve al solito Mierez (6 reti in 7 partite, capocannoniere del campionato) il pallone del raddoppio.
    I primi venti minuti vedono il Rudeš più intraprendente, con Čondrić che fa buona guardia su tre conclusioni dalla distanza. Il primo tiro verso la porta avversaria per gli ospiti si trasforma in rete: il merito è di Grujević che, defilato sulla destra, infila il pallone tra il primo palo e il portiere Picak. A quel punto i locali scompaiono dalla scena, dove entra prepotentemente Mierez, che su cross di Grujević manda di testa il pallone in rete.
    Nella ripresa l’Istra 1961 amministra il doppio vantaggio senza problemi e, in pieno recupero, Obeng trasforma un calcio di rigore decretato dall’arbitro Križarić per un fallo di Kalik su Rodriguez. 

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Martedì, 02 Ottobre 2018 13:58