Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Un vademecum sul voto all’estero

    Un vademecum sul voto all’estero foto: Kristina Blecich

    ROMA | A poco più di un mese dalle elezioni europee, la Farnesina ha pubblicato un vademecum sul voto dei cittadini italiani all’estero. Redatta dal Servizio per la Stampa e la Comunicazione Istituzionale del Ministero degli Esteri, la pubblicazione ricorda che se in Italia si voterà il 26 maggio, nei Paesi UE gli elettori italiani voteranno il 24 e 25 maggio. L’opuscolo contiene informazioni sul come e dove si vota e su cosa fare se non si riceve il certificato elettorale.

    Chi vota

    Gli italiani residenti nei Paesi membri dell’Unione Europea e iscritti all’Anagrafe degli Italiani residenti all’estero (AIRE) che non abbiano optato per il voto a favore dei candidati dello Stato di residenza.
    Gli italiani che si trovano temporaneamente in un Paese UE per motivi di lavoro o di studio e i loro familiari conviventi, se hanno inviato apposita domanda al Consolato prima del 7 marzo.

    Dove si vota

    Presso le sezioni elettorali appositamente istituite dalle Ambasciate e dai Consolati nei rispettivi Paesi dell’Unione Europea. Gli elettori iscritti all’AIRE riceveranno a casa il certificato elettorale con l’indicazione della data, dell’orario delle votazioni e dell’indirizzo della sezione presso la quale votare.

    Non hai ancora ricevuto il certificato elettorale?

    Se non ricevi al tuo domicilio il certificato elettorale, puoi contattare l’Ufficio Consolare di riferimento a partire dal 21 maggio, per verificare la tua posizione elettorale e richiedere eventuale certificato sostitutivo.

    Per chi si vota?

    Si eleggono i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia. L’elettore potrà votare per le liste dei candidati italiani presentate nella circoscrizione alla quale appartiene il Comune di iscrizione AIRE.

    Come si vota?

    Tracciando un segno sul simbolo della lista prescelta con la matita fornita dalla sezione elettorale. Si possono esprimere fino a tre preferenze per i candidati della lista prescelta. Nel caso di più preferenze, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della seconda e della terza preferenza. Non apporre alcun segno di riconoscimento sulla scheda, pena l’annullamento del voto.

    Divieto di doppio voto

    Nessuno può votare più di una volta nel corso delle stesse elezioni. L’elettore che esercita il doppio voto è penalmente perseguibile.

    Risiedi in un Paese UE, ma intendi votare in italia?

    Gli italiani residenti nei Paesi UE che, in alternativa al voto all’estero, intendono votare in Italia possono farlo domenica 26 maggio presso il proprio Comune di iscrizione AIRE.
    È necessario:
    1) Comunicare quest’intenzione al sindaco del Comune entro il 25 maggio 2) Presentare il certificato elettorale ricevuto per votare all’estero

    Risiedi all’estero, ma fuori dall’Unione europea?

    Puoi votare solo in Italia presso il Comune di iscrizione AIRE. Riceverai dal Comune una cartolina avviso, che non è obbligatorio presentare al seggio.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Venerdì, 12 Aprile 2019 21:10