Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Piena disponibilità a collaborare

    By red Settembre 12, 2018 45

    FIUME | Su iniziativa dell’Unione Italiana, il presidente dell’UI, Maurizio Tremul e il presidente della Giunta esecutiva, Marin Corva, la presidente della Comunità degli Italiani di Fiume, Melita Sciucca, e il presidente dell’Assemblea della CI di Fiume, Moreno Vrancich, sono stati ricevuti da una delegazione della Regione litoraneo-montana, guidata dal suo presidente, Zlatko Komadina. Nel corso del cordiale colloquio – come si sottolinea in una nota diffusa dall’UI – è stata ribadita la piena disponibilità dei presenti a rafforzare l’esistente buona collaborazione reciproca in tutti i settori di primaria importanza: culturale, scolastico, sociale e dei progetti europei. Sono state toccate anche le questioni dei finanziamenti all’Unione Italiana e alle Comunità degli Italiani operanti in Regione, nonché quelle del bilinguismo e della toponomastica italiana, riscontrando su tutto la piena disponibilità dei presenti alla fattiva soluzione delle citate problematiche.

    In un comunicato diramato dalla Regione litoraneo-montana si evidenzia che nel corso dell’incontro gli esponenti dell’UI hanno illustrato le direttrici programmatiche dell’Unione Italiana per il periodo 2018-2020. Come si rileva sempre nel comunicato della Regione, si è parlato anche della possibilità di intensificare la collaborazione tra la CNI e la Contea litoraneo-montana in particolare nell’ambito dei progetti congiunti cofinanziati con i mezzi dei programmi dell’Unione europea. Nel rilevare la “tradizionale proficua collaborazione con la Regione litoraneo-montana” – si evidenzia sempre nel comunicato – i rappresentanti dell’Unione Italiana hanno in particolare espresso gratitudine per l’appoggio che la Contea ha fornito all’Edit nel momento critico attraversato nel 2016. Gli esponenti dell’UI – prosegue sempre il comunicato – hanno rilevato l’interesse a collaborare con le istituzioni regionali anche per il tramite del progetti congiunti dell’UE, un ambito un cui l’Unione Italiana vanta già una grande esperienza e dispone di un team di esperti che partecipa attivamente nell’elaborazione e nell’attuazione dei progetti.
    Il presidente della Regione litoraneo-montana, Zlatko Komadina, – si rileva nella nota conteale – ha spiegato che la Contea sostiene finanziariamente i programmi e i progetti di tutte e sette le Comunità degli Italiani operanti sul suo territorio, nonché dà un ulteriore sostegno finanziario al Consiglio litoraneo-montano della CNI. La Regione, quale area aperta e multiculturale ha sottolineato ancora Komadina, collabora proficuamente con i partner italiani in una serie di progetti UE, però, nell’ambito della possibilità, è aperta anche a nuovi progetti. In questo contesto la Contea sarebbe interessata alle esperienze delle regioni montane italiane. Nel ringraziare gli esponenti dell’Unione Italiana per l’interesse a sviluppare la collaborazione, il presidente Komadina li ha invitati a inviare ai competenti servizi conteali le proposte attinenti a possibili progetti congiunti.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Mercoledì, 12 Settembre 2018 23:02