Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Al via le Giornate della cultura italiana

    FIUME “Da diversi anni la Municipalità è impegnata a costruire un rapporto particolare con la comunità italiana. Un rapporto a beneficio comune, come il progetto di valorizzazione del patrimonio toponomastico di Fiume, presentato ieri (ieri l’altro, per chi legge). Ecco perché saluto con soddisfazione il ricco programma delle Giornate della cultura italiana, che troverà un ampio respiro d’interesse tra i fiumani”, con queste parole il sindaco di Fiume, Vojko Obersnel, ha esordito ieri alla conferenza stampa di presentazione della kermesse organizzata dal Consolato generale d’Italia a Fiume.

    “Non posso che congratularmi con il console Paolo Palminteri e con la sua équipe nella realizzazione di un programma così ricco”, ha continuato il primo cittadino, tenendo a sottolineare che le Giornate, assieme alla lingua italiana, sono un ulteriore arricchimento per la cultura della Città. Da parte sua, il console generale d’Italia a Fiume, Paolo Palminteri, ha ringraziato, in lingua croata, gli organizzatori che partecipano alla realizzazione della manifestazione e in particolar modo il sindaco Obersnel che “dimostra una particolare sensibilità per tutte le minoranze della città, specialmente per quella italiana”. Il console ha rilevato poi che gli eventi di questa settima edizione – che viene organizzata nell’ambito della 18.esima edizione della Settimana della lingua italiana nel mondo – iniziano oggi, sabato 13, con lo spettacolo “Romeo e Giulietta” all’SMSI di Fiume, e si articoleranno fino al 28 ottobre. Gli eventi – teatro, mostre, conferenze e premi – ruotano attorno al tema “L’italiano e la rete, le reti per l’italiano”. “In un’epoca dominata dalle tecnologie digitali, vogliamo presentare a Fiume le conquiste nel campo culturale italiano e in che modo il nostro idioma sia influenzato dalle nuove forme digitali di informazione e di comunicazione sociale”, ha detto il console.
    Marin Corva, presidente della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana, ha sottolineato la grande importanza della manifestazione, non soltanto per quanto concerne la diffusione della cultura e della lingua italiane, ma anche per il pregio e lo spessore degli eventi che contribuiscono alla cultura della minoranza italiana di queste terre.
    All’incontro stampa, oltre all’assistente del console, Ileana Jančić, che ha presentato il programma degli eventi, erano presenti anche la direttrice della Galleria Kortil, Jolanda Todorović, il cui ente ospiterà dal 16 al 28 ottobre la mostra fotografica “Bramante è un archistar!”, a cura di Laura Calderoni, con fotografie di Gianluca Fiore; la presidente della Comunità degli Italiani di Fiume, Melita Sciucca, ha parlato della mostra “Un saluto da Fiume/Pozdrav iz Rijeke”, curata da Marija Lazanja Dušević e realizzata dal Museo Civico in collaborazione con il sodalizio di Palazzo Modello e il supporto della Regione Friuli Venezia Giulia e dell’Università Popolare di Trieste.
    Come annunciato, la proficua collaborazione tra la CI e il Civico di Fiume, prosegue anche lunedì 22 ottobre, quando nel Salone delle Feste verrà presentato il libro/catalogo della mostra, “Un saluto da Fiume/Pozdrav iz Rijeke”. Infine, il preside dell’SMSI di Fiume, Michele Scalembra, ha ricordato il Concorso letterario “L’italiano e la rete, le reti per l’italiano”, i cui vincitori saranno premiati il 19 ottobre, all’ex Liceo. (giemme)

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Sabato, 13 Ottobre 2018 09:17