Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    A Medolino nasce la scuola del futuro

    Sono ufficialmente iniziati a Medolino i lavori di ristrutturazione e ampliamento della scuola elementare “Mate Demarin”. Il cantiere è stato inaugurato ieri mattina dal presidente della Regione istriana, Valter Flego, dal sindaco di Medolino, Goran Buić, dal vicesindaco, Damir Demarin, e dalla direttrice dell’istituto scolastico, Emanuela Pinzan Chiavalon, che hanno dato il via libera anche alla costruzione della nuova palestra scolastica. Lo hanno fatto posando nelle fondamenta della futura struttura sportiva non la prima pietra, bensì una capsula del tempo. Al suo interno, il primo cittadino ha riposto una pergamena del Comune. Dopodiché, è spettato agli alunni riempire il contenitore con oggetti, informazioni e testimonianze destinate a essere ritrovate in un’epoca futura. L’inizio dei lavori è stato poi commentato dal sindaco, il quale ha dichiarato che “oggi (ieri per chi legge n.d.a.) è un giorno speciale e storico per il Comune, per i suoi residenti e per i bimbi”. Non è mancato nemmeno l’intervento del presidente della Regione, che ai tanti presenti ha detto che l’ampliamento della sede scolastica e la realizzazione della nuova palestra di Medolino sono qualcosa di indispensabile per tutti i bambini del Comune. “Quindi non posso che essere contento dell’inaugurazione di questo cantiere” ha detto. Emanuela Pinzan Chiavalon, da poco alla guida della Scuola elementare “Mate Demarin”, ha invece dichiarato che sia lei che gli alunni attendono con trepidazione la conclusione dei lavori, sia quelli di ampliamento della sede scolastica che quelli di costruzione della palestra. Dai responsabili del progetto si apprende poi che il valore complessivo delle due opere ammonta a poco meno di 40 milioni di kune. Nel costo, oltre alla ristrutturazione e all’ampliamento della scuola e alla costruzione della palestra, è compresa anche la realizzazione di un parcheggio da 20 posti auto. A opera ultimata, la scuola di Medolino avrà a disposizione sette nuove aule, due ambienti per le ore pratiche, una biblioteca e un centro informatico sia per gli alunni che per i professori. Grazie agli accorgimenti previsti e ai nuovi spazi, in futuro, la Scuola di Medolino potrà accogliere fino a 600 alunni. Oggi l’istituto scolastico è frequentano da 514 alunni.
    I responsabili del progetto ricordano infine che la palestra sarà suddivisa in due aree distinte: la prima avrà una superficie di 22x32metri, mentre la seconda di 14x14 metri. La struttura avrà inoltre tre spogliatoi e altrettanti servizi igienici e sarà collegata alla sede scolastica da un corridoio coperto. Secondo il ruolino di marcia prestabilito i lavori dovrebbero venire ultimati entro 8 mesi, ovvero alla vigilia dell’anno scolastico 2019/2020. 

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Mercoledì, 30 Gennaio 2019 13:22