Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Valle dà grande importanza ai concittadini più piccoli

    By Cristina Golojka Ottobre 11, 2018 32

    VALLE La scorsa settimana, celebrata nel mondo come la Settimana dell’infanzia, a Valle è stata completamente dedicata alla felicità, all’educazione e alla serenità dei bambini.


    Uno spettacolo fiabesco
    Il programma ha visto diverse attività che si sono protese per diversi giorni e si sono concluse lo scorso martedì nella sala cinematografica comunale con il laboratorio degli alunni delle sezioni periferiche della scuola elementare croata “Juraj Dobrila” e di quella italiana “Bernardo Benussi” sul tema di Valle e dei dinosauri, al quale hanno partecipato anche i bambini delle sezioni periferiche delle scuole dell’infanzia “Neven” e “Naridola” con i propri lavori. Il Comune ha organizzato per i piccoli concittadini anche uno spettacolo teatrale bilingue, basato sulla fiaba dei fratelli Grimm Hänsel e Gretel. Tutti i lavori creati nel corso dei laboratori sono esposti al Centro multimediale, dove potranno essere visitati da nonni, parenti, amici e interessati fino al 20 ottobre.

    Come giocavano i nostri avi
    Nel corso della settimana, inoltre, gli alunni della “Juraj Dobrila” hanno partecipato a Rovigno all’“Olimpiade contadina”, una gara di discipline sportive antiche. I giochi del passato erano il tema della manifestazione “Come giocavano i nostri avi”, che si è tenuta invece a Valle e alla quale hanno partecipato i piccoli allievi degli asili croato e italiano.
    I bambini hanno partecipato anche alle rappresentazioni teatrali che si sono tenute nel Centro multimediale di Rovigno e a Canfanaro, mentre gli alunni della quarta classe della SE “Juraj Dobrila” sono stati persino in gita a Zagabria, dove hanno visitato il Museo della tecnica, la città alta e la città bassa, nonché il giardino zoologico.

    Uno scambio di ruoli
    Gli asili “Neven” e “Naridola” hanno ospitato, invece, la cinesiologa Arianna Curto, la quale ha organizzato per loro una giornata all’insegna delle attività sportivo-ricreative. I bambini hanno preso così parte a vari progetti fantasiosi, che li hanno visti anche in uno scambio di ruoli con gli insegnanti, gite al mare nei campeggi della “Mon Perin”.

    La visita del sindaco
    Gli alunni di entrambe le scuole elementari hanno avuto in settimana anche la piacevole visita del sindaco Edi Pastrovicchio, che all’inizio del nuovo anno scolastico, assieme a Plinio Cuccurin, ha deciso di rinunciare al compenso spettante loro in qualità di membri del Consiglio di sorveglianza della società “Mon Perin”, destinando l’intero importo all’acquisto di attrezzature per la struttura scolastica che ospita le prime quattro classi delle sezioni periferiche delle scuole elementari “Juraj Dobrila” e la “Bernardo Benussi”.

    Nuove attrezzature
    Le aule dell’edificio sono state, così, attrezzate con due stampanti multifunzionali, quattro computer portatili, un PC desktop, un proiettore, un impianto audio dotato di casse acustiche e microfono, un televisore LED e diverse attrezzature d’ufficio come memorie esterne, mouse, carta per stampanti e altro materiale utile. La ditta “Mon Perin”, inoltre, ha messo a disposizione anche un televisore LED aggiuntivo.

    Sostegni ai genitori
    Ogni anno, inoltre, il Comune si prende cura dei cittadini più piccoli, sin dalla più tenera età, erogando ai neogenitori un sostegno del valore di 5.000 kune per ogni neonato. Inoltre, il primo anno di asilo è gratuito per tutti i bambini che lo frequentano, mentre per i genitori con più figli che frequentano l’asilo il Comune copre parte delle spese di modo che i genitori debbano coprire le spese di soggiorno per un solo bambino.
    L’Amministrazione comunale non trascura nemmeno gli alunni delle scuole elementari: i genitori di bambini delle inferiori ricevono un buono del valore di 400 kune per l’acquisto dei libri di testo, che diventano 500 per gli alunni delle superiori. Il Comune finanzia anche il doposcuola con quasi 200mila kune dal bilancio municipale e partecipa anche al finanziamento del pasto caldo per i bambini delle famiglie meno abbienti.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Giovedì, 11 Ottobre 2018 08:48