Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Un piacevole ritorno tra i banchi di scuola

    I presenti all’appello assieme alle ex capoclasse I presenti all’appello assieme alle ex capoclasse Cristina Golojka

    ROVIGNO | A distanza di 35 anni dall’inizio della prima classe della Scuola elementare italiana “Bernardo Benussi”, nel fine settimana si sono ritrovati gli alunni della generazione che ha varcato per la prima volta la soglia dell’istituto nell’anno scolastico 1983/84.
    Una classe davvero numerosa, composta da ben 38 alunni: Arvina Barbieri, Cristina Benussi, Lorna Benussi, Raul Bratović, Sandra Brunetti, Mariana Civitico, Andrea Cuccurin, Silvia Curto, Zoran Curto, Virna Dalino, Silvia Dapiran, Antonio Fornažar, Marianna Gorjup, Barbara Lazarić, Nives Lazarić, Maurizio Malusà, Patrizia Malusà, Eric Manzin, Mihovil Modrić, Cristian Mofardin, David Mokorić, Arlen Novello, Daliborka Novello, Simona Paliaga, Irene Popović, Manuela Rocco, Waldemar Rocco, Tijana Savić, Emmanuella Sbisà, Micol Silić, Vladislava Šuran, Sara Tiani, Tamara Trošt, Fausto Verdnik, Samanta Vida, Tiziana Zović, David Zuanić e Luciana Zuccheri.
    Questa è stata anche l’ultima generazione prima del pensionamento dell’insegnante Maria Volčić, presente al raduno assieme alle due capoclasse – Elvia Lubiana Antolović e Mirella Majerić Tamburini – che hanno ricoperto tale ruolo dalla quinta all’ottava, dopo che la classe era stata suddivisa in due sezioni, A e B.
    Dopo un caloroso saluto di benvenuto, le ex insegnanti hanno riportato gli alunni indietro nel tempo, ravvivando ricordi passati e facendoli vivere così un momento emozionante che li ha riportati per una serata nuovamente tra i banchi della scuola elementare. All’appello hanno risposto, purtroppo, soltanto 15 alunni, perché molti di essi sono sparpagliati in diversi Paesi, dall’Italia alla Nuova Zelanda. Il raduno è terminato con una piacevole cena in compagnia.
    Prima dell’incontro alla SEI, la classe si è recata al cimitero, dove ha reso onore alla memoria del compagno Eric Manzin, prematuramente scomparso.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Martedì, 09 Ottobre 2018 13:30