Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Lussinpiccolo Una regata per rievocare i vecchi tempi

    LUSSINPICCOLO | Anche quest’anno, per la sesta volta, il Club dei Marittimi di Lussinpiccolo ha organizzato la tradizionale regata di passere a remi nell’ambito dell’evento “Con le vele lussignane intorno al mondo”, promosso dall’Ente turistico locale. L’idea di organizzare una manifestazione del genere è nata da una vecchia fotografia di una gara simile, scattata ancora ai tempi del dominio austriaco.

    La regata si è articolata in tre fasi distinte, ossia la competizione per barche piccole (fino ai 4,3 metri di lunghezza) con un rematore; quella per barche grandi (oltre i 4,3 metri) con due rematori e il gran finale, la gara riservata ai vincitori dei primi due posti di ciascuna categoria. I concorrenti hanno dovuto percorrere circa 900 metri dal secondo pontile alla Riva grande e ritorno, nella parte del porto più vicina alla piazza cittadina. La partenza è stata preceduta dalla sfilata dei partecipanti, guidata dalle majorette e dall’orchestra di fiati “Josip Kašman”, dalla Riva grande alla piazza principale. A rendere l’atmosfera più rilassata e allegra ci ha pensato il complesso istriano “Tu i tamo Band”.
    Per ogni categoria quest’anno si sono presentate 7 barche e tra le barche grandi c’erano anche due rematrici, le lussignane Sara Badurina e Tereza Sorić. Gli altri partecipanti erano di Lussingrande, Lussinpiccolo, Neresine, San Martin di Cherso e Zagabria. La regata per passere piccole è stata vinta da Ivan Vuljan, il secondo posto è andato a Mladen Vlakančić (entrambi di Lussinpiccolo), mentre il terzo è stato appannaggio di Miro Lovrinčić, di San Martino in Valle (Martinšćica). Gli altri rematori erano Dominik Perišić, Eduard Ivičić, Šime Mišković, Zoran Kukavica.
    Tra le barche più grandi si è imposto l’equipaggio formato da Mladen Kuljanić e Corino Stuparić di Lussinpiccolo, il secondo posto è andato a Ivan Jerman e Josip Magašić di Lussingrande e il terzo a Vladimir Danone e Radovan Radonić di Zagabria. Gli altri rematori erano Mario Živković e David Zorović, Sara Badurina e Tereza Sorić, Anton Budinić e Matija Tomić, Dragomir Fatuta e Timor Jović.
    Nella regata finale si sono cimentati i vincitori dei primi due posti di ciascuna categoria e il primo posto è stato conquistato da Mladen Kuljanić e Corino Stuparić. Alle sue spalle si sono piazzati Ivan Vuljan e l’equipaggio formato da Josip Magašić e Ivan Jerman, mentre Mladen Vlakančić è arrivato quarto.
    A tutti i vincitori sono andati, oltre alle medaglie, anche ricchi premi e per tutti i partecipanti alla regata, assieme ai loro accompagnatori, è stata preparata un’abbondante merenda sulla nave turistica “Pirat”, a base di pesce fritto e patate bollite, il tutto annaffiato con del buon vino bianco.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Mercoledì, 12 Settembre 2018 14:18