Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Nuove opportunità di crescita

    Nella sede della Facoltà di Marineria di Fiume è stato firmato ieri il contratto di collaborazione tra lo stesso istituto universitario, l’ACI (Adriatic Croatia International Club) e lo JPS (Jadranski pomorski servis). A porre la firma sull’accordo sono stati il preside Alen Jugović, Juraj Bukša, membro della direzione dell’ACI, e Gianluca Agostinelli dello JPS. Presenti anche Dražen Padovan (JPS) e i due vicepresidi Igor Rudan e Vlado Frančić.

    Alen Jugović ha voluto sottolineare che quest’anno la Facoltà si appresta a celebrare il 70º anniversario della sua fondazione. “La nostra collaborazione con le due istituzioni qui presenti va avanti ormai da tantissimi anni e mi fa piacere che la firma ufficiale venga apposta proprio nel momento dei preparativi per celebrare questa ricorrenza. Si tratta di un contratto molto importante che darà la possibilità ai nostri studenti di vedere da vicino e di toccare con mano il lavoro svolto sia presso l’ACI che lo JPS, di capire come funziona l’economia marittima e di avere quindi un quadro più chiaro di quella che un giorno diventerà la loro professione, una volta terminati gli studi. D’altra parte avremo degli studenti che sono per così dire quasi pronti per il mercato del lavoro. Sarà una win-win situation per entrambe le parti”, ha dichiarato il decano.
    Juraj Bukša ha voluto invece rimarcare come collaborazioni analoghe siano presenti in tutte le parti del mondo. “Siamo una nazione troppo piccola per poter funzionare da soli se vogliamo progredire. Questa tiplogia di cooperazioni sono più che ben viste un po’ in tutto il globo”, ha detto Bukša.
    Soddisfatto anche Gianluca Agostinelli il quale ha dichiarato che per poter continuare a lavorare, in futuro bisognerà trovare dei nuovi giovani talenti.
    Subito dopo la firma del contratto, le due aziende hanno presentato agli studenti le loro attività e le possibilità di impiego. 

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Martedì, 12 Marzo 2019 09:42