Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    San Nicolò, la festa più amata dai bambini

    San Nicolò, la festa più amata dai bambini Goran Žiković

    Si celebra oggi la giornata del Santo Patrono dei marittimi, dei viaggiatori, dei pescatori e dei bambini, ovvero San Nicolò. E sono proprio i più piccoli che lo attendevano con impazienza, visto che hanno sicuramente trovato questa mattina tanti dolciumi portati in regalo dal simpatico “nonnetto”.
    San Nicolò farà tappa anche nel Salone delle Feste della Comunità degli Italiani (ore 10) per il tradizionale appuntamento intitolato “San Nicolò in Comunità”. L’incontro è dedicato ai bambini degli asili Mirta, Cviić, Belvedere, Gabbiano, Gardelin e Topolino e sarà preceduto dallo spettacolo del Dramma Italiano “Felici e contente”, in versione adattata al giovanissimo pubblico. La pluriennale iniziativa si deve al Consiglio della minoranza nazionale italiana della Città di Fiume, che persegue nel suo intento di offrire ai 130 bambini degli asili succitati l’occasione di seguire uno spettacolo per l’infanzia in lingua italiana e in definitiva di promuovere la conoscenza della nostra realtà minoritaria. Obiettivo, questo, portato avanti in sinergia con il sodalizio fiumano e la nostra compagnia di prosa.
    Visto il nome che porta, nella Scuola elementare San Nicolò oggi non ci sarà lezione, ma solo festa e tanta allegria. Nel corso della giornata, infatti, libri e quaderni cederanno il posto a laboratori creativi, che coinvolgeranno tutti gli alunni.

    Parlando degli eventi che saranno organizzati in varie parti della città, alle ore 9 nella sede della Jadrolinija verrà acceso un cero in ricordo di tutti i marittimi che hanno perso la vita nella Guerra patriottica, mentre alle 10 la motovedetta Vid prenderà il largo per gettare in mare aperto corone di fiori in onore di tutti coloro che sono scomparsi nell’immensità azzurra. Dalle ore 11 alle 12 il Comitato dell’Apostolato del mare offrirà in Corso una colazione gratuita a base di pesce fritto a tutti i cittadini. A Kostrena, nelle acque antistanti il porticciolo di Stara Voda, verrà gettata in mare una corona di fiori nel punto in cui affondò la nave Igrane, alla vigilia di Natale del 1959. La cerimonia commemorativa avrà inizio alle ore 13. Alle 17 e 18 avranno luogo invece le messe solenni nelle chiese consacrate al Santo. Lo stesso giorno la Scuola media superiore di Marineria di Buccari festeggerà il 169º anniversario con una ricca serie di eventi.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Giovedì, 06 Dicembre 2018 11:33