Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Spiaggia di Cantrida rimessa in sesto grazie a Nonna Nada

     Marko Filipović e Josip Kukuljan armati di pale Marko Filipović e Josip Kukuljan armati di pale Goran Kovacic/PIXSELL

    È bastato l’invito di “Nonna Nada”, ovvero Nada Omerović, e di suo nipote, per animare oltre un centinaio di persone che hanno risposto al suo appello. Infatti, giorni fa, nonna Nada aveva invitato tutti gli interessati ad aderire all’azione di pulizia della spiaggia che si trova nelle vicinanze delle stadio di Cantrida, più precisamente dinanzi al locale Morski prasac, che nello scorso fine settimana ha subito gravi danni a causa del forte scirocco e del maltempo. La notizia ha fatto ben presto il giro sulle reti sociali e sabato mattina, armati di sacchi, pale e addirittura di una piccola ruspa, gli interessati si sono presentati puntuali sul posto. Capitanati dai membri delle associazioni “Moje mjesto pod suncem” (Il mio posto sotto il sole) e “Koga briga” (A chi importa), grandi e piccini hanno dato il loro meglio per fare risplendere la spiaggia tanto amata dai fiumani.
    Non sono mancati personaggi della vita politica, come Marko Filipović (vicesindaco di Fiume), Denis Mladenić (presidente dell’SDP di Viškovo), Josip Kukuljan (Most), i quali per una volta hanno deciso di lavorare insieme indipendentemente dagli schieramenti politici. Per tutti i presenti è stato assicurato un pasto caldo, offerto da Damir Čargonja Charlie, proprietario del locale Morski prasac e preparato dal gruppo dei Kantridersi. Ognuno ha aiutato quanto ha potuto, però tutti sono stati dello stesso parere: quando c’è bisogno d’aiuto, i cittadini di Fiume hanno sempre dimostrato di avere un cuore grande.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Lunedì, 05 Novembre 2018 13:37