Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Nadia Poropat, migliore direttrice della Regione

    By Patrizia Chiepolo Mihočić Ottobre 06, 2018 206
    Nadia Poropat, migliore direttrice della Regione Željko Jerneić

    Il 5 ottobre ricorre la Giornata mondiale degli insegnanti. Istituita nel 1994 dall’Unesco, celebra tutti i docenti che quotidianamente promuovono e costruiscono, assieme ai loro studenti, i valori del dialogo, della tolleranza, del rispetto e della solidarietà, con l’obiettivo di favorire la crescita civile e culturale delle nuove generazioni. Come tradizione vuole, la Regione litoraneo-montana ha istituito anche quest’anno dei premi individuali e per le istituzioni educative. I 30 candidati sono stati valutati dalla giuria. Si tratta di 8 istituzioni e 22 tra insegnanti ed educatori. I più meritevoli sono stati premiati ieri nel bellissimo salone del Museo di marineria e storia del Litorale croato “Con quest’evento vogliamo ringraziare tutti coloro che lavorano nel campo dell’educazione e dell’istruzione – ha detto la vicepresidente della Regione, Marina Medarić –. Il vostro ruolo è prezioso perché con il vostro impegno e la vostra dedizione state investendo nel nostro futuro. Senza una buona base a livello d’istruzione non si può contare sul progresso. Per potere però lavorare in modo eccellente, bisogna avere anche delle scuole ben attrezzate. Per questo motivo la Regione continua a investire nelle scuole, in particolar modo in quelle del Gorski kotar e delle isole. Nel corso del 2018 gli investimenti saranno pari a oltre 50 milioni di kune. Siamo consci anche del fatto che si dovrebbe premiare meglio il vostro lavoro perché il futuro dei nostri figli è nelle vostre mani”.

    I vincitori di quest’anno nella categoria delle istituzioni prescolastiche e scolastiche sono: l’istituzione prescolare “Vladimir Nazor” di Castua, la Scuola elementare di Pećine e la Scuola media superiore di alberghiera di Abbazia. Nella categoria educatori-insegnanti, i premi sono stati consegnati a Nadia Poropat, direttrice della Scuola elementare italiana “Dolac”, Sanja Stambul Brajković dell’asilo “Vladimir Nazor” di Castua, Irena Peić Rančić, della SE “Nikola Tesla”, Ivana Balaško, SE “Gornja Vežica”, Danijel Vrbanc, istituto tecnico-ferroviario di Moravice e Patricija Nikolaus del Ginnasio “Andrija Mohorovičić”. I premi sono stati consegnati dal capodipartimento regionale per l’istruzione e l’educazione, Edita Stilin. 
    A nome dei premiati, al pubblico si è rivolta la direttrice dell’istituzione prescolare “Vladimir Nazor” di Castua, Helena Ninković Budimlija, la quale ha voluto ringraziare la Regione che ha saputo riconoscere il loro impegno e lavoro. “Non è facile lavorare nel campo dell’educazione e dell’istruzione. Abbiamo ogni giorno a che fare con la burocrazia, con genitori esigenti, con persone che sanno essere anche violente. Però cerchiamo di dare il nostro meglio, con tanto impegno e amore”, ha detto la direttrice.

    Un premio per coronare la carriera

    Soddisfatta del premio Nadia Poropat, direttrice della SE “Dolac” che lo ha descritto come un riconoscimento che va a coronare la sua carriera lavorativa. “Si tratta del primo e ultimo premio che ricevo nel corso della mia lunga carriera a scuola. Sono molto contenta, grata e emozionata del fatto che la Regione abbia saputo riconoscere il nostro impegno”, ci ha dichiarato brevemente la direttrice. Ricorderemo che nell’anno scolastico 2014/2015, la “Dolac” era stata premiata come migliore ente per l’educazione e l’istruzione.

    A sostenere la candidatura della direttrice della “Dolac” sono stati gli alunni e i dipendenti della scuola, le direttrici e il direttore delle altre scuole elementari della CNI (Gelsi, San Nicolò e Belvedere), il preside della Scuola media superiore italiana Michele Scalembra, il presidente dell’UI, Maurizio Tremul e il presidente della Giunta esecutiva, Marin Corva.

    Rate this item
    (0 votes)