Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Nel weekend in arrivo il primo assaggio autunnale

    Nel weekend in arrivo il primo assaggio autunnale Goran Žiković

    L’estate si prepara a fare le valigie. A partire dalla giornata di sabato la bella stagione subirà infatti un duro attacco direttamente dal Circolo polare artico. Dal profondo nord è in arrivo un esteso vortice di bassa pressione, alimentato da gelide correnti artiche, che prenderà ulteriore vigore attraversando la Scandinavia, per poi puntare direttamente verso il cuore dell’Europa. La marcia del ciclone sarà inesorabile e dal grande caldo di questi giorni piomberemo improvvisamente in autunno con un crollo termico di 10-12 gradi.

    Prima però vivremo ancora una giornata molto calda. Oggi la colonnina di mercurio oscillerà tra i 31 e i 32°, ma attenzione al tasso di umidità che da oggi inizierà a salire e che inevitabilmente farà aumentare la sensazione di caldo. Nemmeno di notte sarà possibile trovare un po’ di refrigerio dato che i valori termici difficilmente scenderanno sotto i 24 gradi.
    Nel weekend, però, cambierà tutto. Dalla tarda serata di sabato è previsto un netto peggioramento con piogge e temporali che in poche ore si estenderanno su tutta la Regione. I fenomeni potrebbero risultare anche violenti con precipitazioni a tratti abbondanti, nubifragi e grandinate accompagnate da un’intensa attività elettrica. Non si escludono nemmeno episodi alluvionali che faranno aumentare il rischio idrogeologico provocando inoltre possibili criticità nel sistema di drenaggio urbano.

    Una «bomba meteorologica»

    Da domenica mattina avremo invece un piccolo break con precipitazioni deboli o assenti, ma dal pomeriggio giungerà una nuova sfuriata per l’arrivo di quella che gli esperti definiscono “bomba meteorologica”. Si tratta di un fenomeno che prevede la formazione di una supercella temporalesca in grado di scaricare al suolo decine e decine, se non addirittura centinaia di millimetri di pioggia in poche ore. Tale evento estremo non è stato ancora confermato, ma i modelli matematici indicano per domenica comunque una sua possibile formazione sull’Alto Adriatico. Le piogge si esauriranno invece nel corso della notte tra domenica e lunedì quando però irromperà la bora che sferzerà tutta le Regione provocando possibili mareggiate lungo la costa, oltre che condizionare i collegamenti marittimi con le isole quarnerine. Come detto, il ciclone autunnale porterà un sensibile abbassamento delle temperature. Domenica le massime non supereranno i 23 gradi centigradi sulla costa, mentre da lunedì scenderanno ancora di 2-3 gradi. L’inizio della prossima settimana vedrà poi la rimonta dell’alta pressione che porterà un tempo più stabile, soleggiato e soprattutto con temperature che rientraranno nella media del periodo. L’ultimo colpo di coda di questa pazza estate ha dunque i giorni contati, per la gioia degli animi più sensibili, ormai sfiancati dal caldo e dall’afa, un po’ meno invece per chi, magari, si appresta ad andare in vacanza.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Venerdì, 24 Agosto 2018 12:05