Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/editfi5/public_html/editnews/components/com_k2/models/item.php on line 763

    Portorose. Un tuffo «rigenerante» per oltre 800 temerari

    Portorose. Un tuffo «rigenerante» per oltre 800 temerari Maja Cergol

    La 15.esima edizione del “Tuffo di Capodanno” ha riunito presso la spiaggia centrale di Portorose oltre 800 coraggiosi bagnanti, che non si sono fatti fermare dal freddo del primo giorno dell’anno, battendo così il record dell’anno scorso.
    Il tradizionale evento è stato inaugurato dal sindaco del Comune di Pirano, Đenio Zadković, patrono del tuffo che di anno in anno registra un numero di partecipanti sempre più alto, che nel suo saluto ha augurato un proficuo e prospero 2019 a tutti i presenti con l’auspicio di ritrovarsi l’anno prossimo ancora più numerosi. Gli iscritti sono stati qualche centinaio in più rispetto ai 545 del 2018, migliaia, invece, gli spettatori, che hanno fatto il tifo per i coraggiosi tuffatori, tra cui molti amici e famigliari che hanno aiutato i partecipanti a riscaldarsi appena usciti dal mare. I coraggiosi bagnanti si sono tuffati in gruppi di 100, nell’attesa gli organizzatori hanno pensato a riscaldare i partecipanti a suon di musica.
    Purtroppo uno di loro ha accusato un malore. Gli organizzatori hanno rassicurato tutti sulle sue condizioni, anche se per ulteriori accertamenti è stato trasportato al nosocomio di Isola.
    Il meteo è stato abbastanza favorevole, nonostante il cielo parzialmente coperto, con la temperatura del mare che si aggirava, invece, attorno ai 12 gradi centigradi. Secondo gli esperti, fare il bagno nell’acqua fredda del mare ha effetti terapeutici, rafforza il sistema immunitario, rendendoci più resistenti ai malanni stagionali, il che ci consente di far fronte a tutto ciò che ci porta al nuovo anno.
    Il tuffo di Capodanno è una vecchia tradizione, nata nel 1920 in Canada, quando un gruppetto di temerari decise di tuffarsi nelle gelide acque il primo gennaio.
    Inizialmente si è diffusa nei Paesi del Nord Europa, negli ultimi anni, invece, sta diventando un fenomeno globale. A Portorose, dopo che tutti i partecipanti si sono fatti una nuotata, i festeggiamenti sono continuati con il concerto di Lea Sirk e lo spettacolo pirotecnico.


    Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/editfi5/public_html/editnews/templates/ts_news247/html/com_k2/templates/default/item.php on line 285
    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Martedì, 01 Gennaio 2019 17:07