Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
    ad Top header

    Capodistria rivolta alla mobilità verde

    CAPODISTRIA | Il Comune di Capodistria è uno dei primi a livello nazionale che ha aderito al progetto “Edison”, volto a incoraggiare le soluzioni innovative nel campo della mobilità verde. Un’opportunità che oltretutto è uno dei temi più attuali a livello mondiale e rappresenta una grande sfida per i creatori di soluzioni in materia che devono essere semplici, accessibili, di facile utilizzo e, ovviamente, accettabili dal punto di vista ambientale. Questo è anche il concetto base del progetto pilota di mobilità ecologica, ambientalmente responsabile, presentato al grande pubblico nell’ambito della piattaforma “Edison” e dell’iniziativa “Edison eKoper”. In piazza Ukmar è stata installata una stazione di carica per i veicoli elettrici, altre due si trovano, invece, in piazza Vergerio, per un totale di 11 colonnine. Oltre alle postazioni di carica sono state presentate al pubblico anche diverse automobili elettriche che potranno essere adoperate da tutti. Le prime cinque vetture sono già a disposizione, altre quattro arriveranno la settimana prossima. Si tratta di veicoli ufficiali, destinati principalmente ai dipendenti dell’amministrazione municipale e di altri enti pubblici, ma non solo. I mezzi elettrici, infatti, saranno anche a disposizione dei cittadini e dei visitatori secondo il principio di “car sharing” (condivisione dell’automobile). Oltre alle automobili, secondo quanto dichiarato dal direttore di “Rotalab”, Jože Ban, uno dei partner del progetto, a breve saranno disponibili anche un autobus e delle biciclette elettriche. Nei primi tre mesi, quanto durerà il periodo di collaudo, sarà registrato l’effettivo utilizzo dei veicoli, sulla cui base sarà poi stabilito un tariffario. Fino a domani, venerdì, tutti i mezzi sono, comunque, disponibili gratuitamente. In futuro, il Comune di Capodistria acquisterà anche quattro minibus elettrici, nell’ambito del progetto internazionale “MultiE” da 80 milioni di euro. Quattro “golf car”, inoltre, saranno disponibili per il trasporto su distanze brevi dei cittadini e sarà istituita una linea tra Capodistria e Trieste con un autobus elettrico. Come annunciato tra l’altro dal sindaco Boris Popovič, insieme all’impresa “Hidria” si sta istituendo pure un parco tecnologico nell’ex stabilimento “Tomos”.

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Giovedì, 08 Novembre 2018 11:18