Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

    Progetti economici, tempi troppo ristretti

    PIRANO | Riunito giovedì sera in Casa Tartini il Consiglio comunale piranese della Comunità Autogestita della Nazionalità. La seduta, una delle ultime prima delle elezioni amministrative di novembre, è servita ad abbozzare la pianificazione finanziaria delle prossime attività, a discutere dei punti all’ordine del giorno del Consiglio comunale, convocato per martedì prossimo e a un’informazione sui bandi della CAN costiera per la base economica della Comunità Nazionale Italiana. Come rilevato dalla presidente, Nadia Zigante e dalla coordinatrice culturale, Fulvia Zudič, i formulari per presentare la documentazione sulle attività 2019 al Comune saranno pronti la prossima settimana. In base al nuovo decreto governativo sulle sovvenzioni, si tratterà di scegliere se chiedere direttamente a Lubiana il finanziamento di alcuni progetti oppure seguire le procedure ordinarie a livello locale nell’ambito dell’approvazione del bilancio. Si è passati, quindi, a scorrere i temi che saranno in dibattito in municipio il 2 ottobre, constatando che riguardano soprattutto piani urbanistici già in seconda lettura e ai quali la CAN non ha appunti da presentare. I toni del dibattito sono saliti quando si è passati a parlare del bando di concorso per progetti economici, pubblicato la settimana scorsa dalla CAN costiera. Il consigliere e imprenditore, Onelio Bernetič ha fatto presente l’esiguo periodo di tempo a disposizione degli eventuali interessati ad aderire e l’enorme documentazione richiesta per una cifra, tutto sommato, piuttosto esigua. A replicare è stata Manuela Rojec, che ha avuto modo di seguire parte dell’iter come vicepresidente della CAN costiera. Ha rimarcato le continue nuove richieste formulate dal Ministero dell’Economia e le integrazioni imposte che hanno prolungato i termini per la pubblicazione del bando. 

    Rate this item
    (0 votes)
    Last modified on Domenica, 30 Settembre 2018 10:37